Fascicoli

Utilizzo Gestione Fascicoli

Come posso aggiungere un codifensore in una parte/controparte nel fascicolo?

Per aggiungere un codifensore è necessario andare nella sezione PARTI del fascicolo ed aprire la parte/controparte. Nella sezione codifensori, nel menù a tendina, potrà selezionare l’avvocato e, cliccando su AGGIUNGI verrà visualizzato nel file xml della busta.

Per aggiungere l’avvocato nelle anagrafiche e visualizzarlo nel menù a tendina, può visualizzare la procedura cliccando QUI.

Come posso aggiungere un Avvocato nelle anagrafiche?

E’ necessario andare nella sezione Anagrafiche e nella scheda “Anagrafiche Avvocati “, cliccare sul tasto “Nuovo Avvocato “, da qui si dovrà inserire i dati dell’avvocato e ciccare su SALVA.

Come posso associare il fascicolo con il Polisweb?

Il fascicolo già aperto e in corso può essere associato solo ed esclusivamente se si ha la visibilità del fascicolo e se i dati inseriti corrispondano con il fascicolo presente nel Polisweb.

Cliccando due volte sul fascicolo sarà possibile accedere alla scheda FASCICOLO POLISWEB, da qui sarà possibile associare il fascicolo cliccando alla voce COLLEGA CON POLISWEB.

Una volta collegato il fascicolo sarà possibile visualizzare eventi e documenti come in consultazione Polisweb.

Quali formati di file posso allegare al deposito?

L’inserimento dei documenti all’interno del fascicolo Quadra e del conseguente deposito che si andrà a formare sono regolamentati e stabiliti dal DM 44/2011 all’articolo 14:

  • pdf
  • rtf
  • txt
  • jpg
  • gif
  • tiff
  • xml
  • eml ed msg (purché al loro interno siano previsti SOLO file accettati dal pct e precedentemente elencati)

i seguenti formati possono essere allegati anche tramite sistemi di compressione:

  • zip
  • rar
  • arj

E’ importante ricordare che nei file compressi, così come nei sopracitati eml e msg, sono accettati SOLO ed ESCLUSIVAMENTE i file già consentiti nel processo civile telematico.

Come posso aggiungere l’avvocato per la parte/controparte nel fascicolo?

Per inserire l’avvocato di una parte è necessario selezionarlo dal menù a tendina nella scheda DATI PARTE.

Qualora l’avvocato da inserire non fosse presente nella lista, è necessario aggiungerlo nella sezione ANAGRAFICA AVVOCATI seguendo la procedura disponibile QUI.

Come posso inserire e creare la Nota iscrizione a ruolo nel fascicolo?

La Nota d’iscrizione a ruolo può essere inserita e creata nella scheda Documenti del fascicolo cliccando sul tasto Nuovo.

Nel menù TIPO selezionare Nota iscrizione a ruolo, da qui si potrà caricare il file già creato dal professionista, spuntando Seleziona un file dal disco e cliccare su Seleziona.

In alternativa, spuntando la voce Crea in automatico il documento, che consente a Quadra la generazione automatica della NIR, visualizzerà il documento creato e cliccando su ALLEGA verrà inserita nei documenti del fascicolo.

 

 

Cosa avviene quando il deposito supera i 30 mb?

Quando il deposito supera i 30 mb, nel momento della creazione della busta, si visualizza il seguente messaggio:

Cliccando su ok il sistema indica i documenti da firmare suddivisi per il deposito principale e per i depositi complementari.

Nel deposito complementare si crea in automatico un Documento di accompagnamento, è un PDF nativo che verrà inserito come atto principale.

Cliccando sul tasto firma potrà procedere con la firma e successivamente con l’invio sia del deposito principale che dei depositi complementari.

Come posso inviare un deposito non avendo la PEC configurata in Quadra?

È possibile inviare un deposito non avendo la PEC configurata in Quadra, il sistema consente l’invio con la funzione DEPOSITO SPOT.

Nel momento in cui il sistema indicherà di confermare l’invio all’ufficio giudiziario, cliccando sul SI si visualizzerà “Client PEC Disabilitato, si vuole procedere comunque con l’invio del deposito? “

Cliccando su SI si aprirà la schermata di INVIO DEPOSITO SPOT, nel campo “Indirizzo PEC” mostrerà la PEC censita nel REGINDE, se la PEC risulta corretta si dovrà cliccare su AVANTI.

Apparirà una nuova finestra dove si dovrà inserire la password di accesso alla casella PEC e cliccare su INOLTRA DEPOSITO.

Si aprirà la schermata con “Inoltro avvenuto con successo! “

N.B. Le ricevute relative all’invio del deposito (accettazione, consegna, E-mail di esito controlli automatici e l’E-mail di esito accettazione) dovranno essere consultate direttamente nella webmail della PEC.

Problematiche Gestione Fascicoli

Deposito non pronto: L’atto successivo è obbligatorio, cosa devo fare?

Tale avviso sta ad indicare che da schemi ministeriali è obbligatorio allegare un documento classificato come “atto successivo”. Nel caso in cui nella busta ci fossero soltanto allegati generici, si potrà allegare un nuovo documento (nota di deposito) come atto successivo.

Quando creo il fascicolo visualizzo il messaggio “Codice già esistente “, cosa devo fare?

Tale errore sta ad indicare che nella gestione fascicoli e già presente un fascicolo con lo stesso nome. Basterà modificare il nome del fascicolo che si sta creando anche solo di un carattere.

Busta non pronta: nei dati generali del deposito selezionare la parte da costituire. Cosa devo fare?

Nella scheda Depositi si dovrà cliccare due volte sul tipo di atto selezionato:

Nei dati generali si avrà la possibilità di indicare la parte da costituire e l’avvocato, successivamente la busta potrà essere firmata ed inviata.

Nella scheda Processo Civile Telematico non è stato abilitato alcun atto per il quale sia producibile la Nota di iscrizione a ruolo.

Tale avviso sta a significare che nella scheda ATTI PCT non è stato ancora scelto un atto da depositare oppure è stato scelto un atto che non prevede la Nota d’iscrizione a Ruolo.

Al fine di scegliere un atto che prevede la creazione della NIR è necessario recarsi nella sezione PCT – ATTI PCT e cliccare su SCEGLI.

 

Non visualizzo la scheda “Fascicolo Polisweb” nel fascicolo, come posso fare?

Quando non si visualizza la scheda FASCICOLO POLISWEB è necessario, dalla sezione dati generali del fascicolo, valorizzare il campo MATERIA.

 

Busta non pronta: indicare il CODICE FISCALE e il PUBBLICO ELENCO per la pec…, cosa posso fare?

Bisognerà andare nella scheda DOCUMENTI del fascicolo, selezionare la ricevuta di accettazione o di consegna, cliccare in alto su Visualizza soggetti notificati e da qui si potrà indicare il CODICE FISCALE e il PUBBLICO ELENCO dei soggetti notificati.

In fase di firma on line esce il Messaggio “L’applicativo Dike non risulta installato sul tuo pc”, cosa devo fare?

Verificare se tra i programmi del PC è installato il programma DIKE.

In caso non fosse presente è possibile scaricarlo cliccando QUI.

In caso fosse presente è necessario aprirlo e verificare che nella sezione GENERALE ci sia la spunta su “ABILITA FIRMA DA WEB”.

Qualora DIKE non si aprisse oppure effettuate le operazioni descritte non si riesca comunque a procedere con la firma,  è necessario disinstallare tutti i programmi DIKE e scaricare la versione aggiornata cliccando QUI.

 

Quando elimino un documento dal fascicolo visualizzo il messaggio: il documento selezionato non può essere eliminato perché risulta associato al seguente deposito…

Tale errore si visualizza quando il documento che si cerca di eliminare, nella scheda DOCUMENTI del fascicolo, è stato già allegato nel deposito.

Pertanto, per risolvere il problema, bisognerà cliccare sulla voce PCT – DEPOSITI ed aprire il deposito in questione.

Cliccare sulla scheda ALLEGATI e da qui si potrà eliminare il documento evidenziandolo e cliccando su ELIMINA ALLEGATO/I.

Uscirà la schermata che richiede la conferma dell’eliminazione, una volta cliccato su SI si potrà tornare nella scheda DOCUMENTI ed eliminarlo anche da lì.

N.B. il documento è possibile eliminarlo, nel deposito, solo se quest’ultimo è nello stato PRONTO/ NON PRONTO / IN FORMAZIONE. Qualora fosse nello stato IMBUSTATO (quindi non inviato in cancelleria) sarà necessario eliminare il deposito, qualora fosse nello stato TRASMESSO, consigliamo di non eliminare il DEPOSITO.